SOCIAL MEDIA CALENDAR

Tra gli errori comuni commessi da chi si infila nel 2.0 (anche se ormai stiamo arrivando al 3.0, tra BOT e quant’altro) senza conoscere il settore e con la pretesa di saper fare, è pratica comune quella di voler comunicare alla vecchia maniera. Pubblicazioni strettamente legate al prodotto, con uno stile di comunicazione che farebbe invidia[…]

Instagram continua la sua avanzata contro Snapchat

A furia di ispirarsi a Storie, filtri e messaggi “usa e getta” di Snapchat, Instagram sta rubando all’applicazione rivale una fetta sempre maggiore di nuovi iscritti. Secondo la società d’analisi Jumpshot, i cui dati sono riportati dal sito Recode, dopo il sorpasso avvenuto in primavera a livello globale, ora anche lo “zoccolo duro” del mercato[…]

Youtube dice addio ai canali a pagamento

Meno dell’1% di creatori e pubblico scarso: così YouTube dice addio ai suoi canali a pagamento, lanciati nel 2013. La notizia passa attraverso un post ufficiale nel quale vengono elencate nuove metodologie di guadagno per i produttori di contenuti. Prima tra tutte, la Sponsorship, attraverso la quale i fan possono, su base volontaria, donare ai produttori che preferiscono una quota[…]

Bitmoji e il mondo 3D

Sempre più Bitmoji animano le chat su Snapchat. Integrate al servizio di messaggistica dal 2016, le emoji espressive e personali basate sul proprio avatar in versione cartoon si fanno ora tridimensionali. E’ l’effetto che la chat del fantasmino ha ottenuto grazie al filtro World Lenses, frutto dell’acquisizione della startup Looksery. A questa più recentemente è[…]

Su Instagram arrivano i filtri in LIVE

Instagram punta sempre di più sui filtri facciali, già introdotti nelle Storie. Ora arrivano anche per le dirette video, “rendendo i live ancora più divertenti e coinvolgenti”. Come funzionano i filtri? Basta aprire la fotocamera per cominciare un video in diretta, cliccare sull’icona a forma di volto, selezionare il filtro che si desidera, iniziare la[…]

Lotta al terrorismo, per Twitter un altro successo.

Quasi 300mila profili sono stati rimossi da Twitter, tra gennaio e giugno 2017, perchè facevano propaganda terroristica. Lo riporta il Rapporto Trasparenza diffuso dallo stesso social network. I tre quarti degli account sono stati rimossi addirittura prima che pubblicassero un solo tweet. Inoltre, il 95% dei profili incriminati è stato scovato ed eliminato grazie a sforzi interni di contrasto e non[…]

Instagram: ecco chi sono i veri eroi!

Dietro ogni scatto magnifico di una ragazza ci sono loro, i pazienti partner, amici, mariti e parenti che le immortalano a uso e consumo dei follower. Su Instagram c’è un account dedicato agli eroi senza volto che rendono possibile l’esistenza stessa del social network, coloro le cui inenarrabili fatiche ed epica pazienza non vengono celebrati mai abbastanza,[…]

Snapchat apre alle Università

Incalzata da Facebook e Instagram, Snapchat rilancia sull’editoria per far breccia nel cuore dei più giovani, teenager ma non solo. Va in questa direzione la collaborazione che l’app dei messaggi “usa e getta” ha annunciato con una nuova schiera di editori: i giornali di college e università. Dopo essersi assicurata i contenuti di media di[…]

Youtube chiude due canali di propaganda Nord Coreana

YouTube ha chiuso due canali di propaganda nordcoreani. Stimmekoreas e Uriminzokkiri, i principali account YouTube sulla Corea del Nord con rispettivamente 20.000 e 18.000 abbonati, pubblicano ogni giorni i filmati della televisione di Stato attirando milioni di visite. Da qualche settimana i canali sono stati chiusi per violazione delle norme della comunità della piattaforma video. Gli accademici, che utilizzano questi[…]

Twitter: Verso i 140 e oltre

Twitter sarebbe a lavoro su una nuova funzionalità che consentirebbe agli utenti di lanciare la propria tweetstorm, ovvero un modo per aggirare il limite di 140 caratteri dell’app, realizzando così tweet spezzettati, ma più semplici da scrivere e condividere. La funzionalità nascosta nell’app Gli utenti di Twitter già ora creano la propria tweetstorm inviando un primo tweet e quindi concatenando a questo[…]

Pagine aziendali e LinkedIN – Cosa fare e cosa non fare

La ricerca dei migliori talenti e la capacità, una volta assicuratesene le prestazioni, di tenerli stretti a sé, ammaliandoli con stipendi, benefit, possibilità di carriera, ma anche agendo sulla condivisione di valori e visioni. Marketing, gestione delle risorse umane, comunicazione sono indispensabili per la costruzione della reputazione aziendale come datore di lavoro, la cosiddetta employer[…]